Insegnare Lo Yin Yoga: 10 Consigli Per Gli Insegnanti

Lo Yin Yoga è un nuovo stile che è diventato molto popolare nell’ultimo decennio. Insegnare lo Yin Yoga è un’esperienza molto soddisfacente perché si può insegnare a tipi molto diversi di studenti, con diverse fasce d’età e livelli di fitness. Le lezioni di Yin Yoga hanno un ritmo lento. Quindi, come insegnante, hai davvero la possibilità di osservare e aiutare i tuoi studenti con piena attenzione.

Nella mia esperienza, frequentare una classe di Yin Yoga è un’esperienza potente per la maggior parte degli studenti. Vedrai i cambiamenti negli studenti e i risultati in una maggiore flessibilità nel giro di poche lezioni.

Perché Dovresti Insegnare Lo Yin Yoga?

  • Delicato e rilassante: una classe di Yin Yoga è una classe delicata e rilassante sia per gli studenti che per l’insegnante. Dopo aver insegnato una classe di Yin Yoga anche tu come insegnante ti sentirai molto calmo e rilassato.
  • Insegnamento per tutta la vita: Come insegnante di Yin Yoga, puoi insegnare per tutta la vita perché non devi essere molto flessibile o fisicamente al top della condizione per le dimostrazioni.
  • Orientamento alla spiritualità: Le lezioni di Yin Yoga sono orientate alla spiritualità. Quindi se sei più una persona spirituale che fisica queste sono particolarmente adatte a te.
  • Di natura filosofica: Nelle classi di Yin Yoga si ha la possibilità di parlare di filosofia e dello scopo dello yoga.
  • Classe meditativa: Le classi di Yin sono a ritmo lento, silenziose e meditative. Danno la possibilità di riflettere interiormente sia all’insegnante che allo studente.
  • Stile non competitivo: Lo Yin è uno stile di yoga concentrato interiormente, quindi l’atmosfera è rilassata e senza stress.

10 Consigli Per Insegnare Lo Yin Yoga

Praticare e insegnare lo Yin Yoga sono due scarpe completamente diverse. A volte le persone pensano che siccome lo Yin Yoga è uno stile di yoga molto lento, sia facile da insegnare. Oppure mi chiedono che siccome loro stessi praticano lo Yin Yoga, forse posso dar loro qualche consiglio su come insegnare lo Yin Yoga? Anche se lo Yin Yoga è uno stile passivo e lento, è importante che come insegnante tu segua una formazione adeguata. Come insegnante di Yin Yoga, hai un ruolo importante e di seguito mi piace condividere con te 10 consigli importanti:

1. Pensa Alle Zone Rossa, Arancione E Verde

Nello yin, non vogliamo spingere lo studente troppo lontano nella posa perché può portare a lesioni. Chiedo loro di pensare alle tre zone di comfort:

  • Rosso – Nella zona rossa, lo studente sente un dolore acuto e sta aspettando di uscire dalla posizione.
  • Arancione – Nella zona arancione, lo studente sente disagio ma può rimanere nella posa per tutta la durata.
  • Verde – Nella zona verde, lo studente non sente alcun disagio.

Lo Yin Yoga è efficace se si è nella zona arancione per tutta la durata di una posa. Essere nella zona rossa significa invitare a farsi male ed essere nella zona verde significa che non stai sollecitando efficacemente i tuoi tessuti, e stai effettivamente (escludendo il rilassamento mentale che probabilmente proverai) sprecando il tuo tempo. Quando insegni lo Yin Yoga, assicurati di ricordare ai tuoi studenti queste tre zone durante la classe a intervalli regolari, specialmente durante le pose impegnative.

2.  Usare Gli Oggetti Di Scena

All’inizio ho usato oggetti di scena mentre insegnavo lo Yin Yoga quando gli studenti non riuscivano a fare una posa. Ma più tardi ho capito che il vero uso degli oggetti di scena nello Yin Yoga è quello di usarli anche se lo studente può fare la posa. Gli oggetti di scena ci aiutano a rimanere fermi e rilassati durante le lunghe prese e rimuovono lo stress dalle aree che non dovrebbero essere prese di mira durante una posa. E gli studenti che sono molto flessibili? Bene, allora gli oggetti di scena possono essere usati per aumentare lo stress della posa. Fate solo attenzione a non esagerare con gli oggetti di scena a tal punto che i vostri studenti stanno solo riposando in una zona verde, lo Yin Yoga non è Restorative Yoga.

3.  Voce Corretta

La tua voce è uno strumento molto importante quando insegni lo Yin Yoga. Poiché lo Yin Yoga è una classe delicata e introspettiva, mantieni la tua voce morbida, guida e amorevole. Pensa come se stessi guidando tua nipote adolescente a fare semplici stiramenti, quindi la tua voce è gentile ma assertiva.  Usate una certa modulazione nella vostra voce in modo che trasmetta l’emozione e i sentimenti corrispondenti alle istruzioni.

4.  Usate La Musica O I Suoni Per Creare L’atmosfera

Nella mia esperienza, aiuta sempre a creare una bella atmosfera usando della musica dolce o dei suoni della natura. La musica dovrebbe suonare dolcemente solo in sottofondo. Non dovrebbe interferire con la tua voce. Per questo motivo, non prendo mai musica con testi, anche se a volte uso brani di mantra ripetitivi.

5.  Non Parlare Troppo

Molti insegnanti fanno l’errore di parlare troppo durante una classe di Yin Yoga. Sentono di dover dare un sacco di informazioni e spunti durante la pratica. Ma questo in realtà non è richiesto. Nelle classi di Yin Yoga gli studenti vanno verso l’interno e si godono il silenzio. Quando l’insegnante continua a parlare, diventa fastidioso per loro. Durante i miei corsi di formazione per insegnanti, spiego che, come regola generale, si dovrebbe parlare per un massimo di 30 secondi in un periodo di un minuto.

6.  Mantenere Il Flusso

La classe può sembrare meno professionale e ponderata quando la sequenza non scorre in modo fluido. Assicuratevi che la sequenza scorra in modo fluido da una posa all’altra senza troppe transizioni. Per esempio, nella sequenza Sphinx, Snail, Swan il flusso migliore sarebbe Sphinx, Swan, e poi la Snail Pose.

7.  Pensa In Modo Funzionale, Non Fissarti Sulla Forma

Spesso gli insegnanti sono ossessionati dagli allineamenti e dalla forma della posa. Lo Yin Yoga è una pratica funzionale. Secondo il mio insegnante Paul Grilley, ogni osso di ognuno è diverso. Questo logicamente significa che gli allineamenti differiscono da persona a persona per ogni posa. A volte questa differenza è grande e a volte differisce solo di qualche centimetro qua e là. Il nostro obiettivo è quello di lavorare sull’area muscolare target. Quindi ogni persona ha bisogno di trovare il suo allineamento “ideale” e l’insegnante dovrebbe incoraggiarlo.  L’allineamento non è come “appare” ma come “si sente”.

8.  Non Ignorare Le Transizioni

A volte gli insegnanti si concentrano solo sulle pose e dimenticano che anche le transizioni fanno parte della pratica. Per mantenere un buon flusso della sequenza anche le transizioni dovrebbero essere trattate con la stessa importanza. Dare sempre la giusta attenzione e tempo nell’insegnare le transizioni.

9.  Offrire Alternative E Modifiche

Niente è più frustrante per gli studenti di quando una posa non è accessibile a causa di una sfida fisica e l’insegnante chiede loro di riposare e aspettare la posa successiva. Fornisci sempre almeno una versione alternativa o modificata della posa ai tuoi studenti. Nelle mie 50 ore di formazione per insegnanti di Yin Yoga, mi assicuro di dedicare molto tempo alle modifiche e alle pose alternative usando oggetti di scena, sedie o pareti. Ci sono quasi infiniti modi per rendere una posa accessibile a quasi tutti. Come insegnante questa è la tua responsabilità numero uno, quindi non ignorare questa parte!

10.  Dare Tempo Per Il Rimbalzo

Il rimbalzo è l’esperienza dell’effetto della posa. La pratica non è completa senza sperimentare un rimbalzo della posizione. Durante il rimbalzo la frequenza cardiaca diventa normale, il flusso sanguigno aumenta nella zona lavorata. Saltare il rimbalzo può portare a tensioni indesiderate o persino a lesioni nelle aree interessate.

Conclusione

Insegnare lo Yin Yoga è una professione gratificante, dove si può condividere la pratica con una vasta gamma di persone. È generalmente una pratica sicura e può portare una serie di benefici ai vostri studenti.