Quale stile yoga soddisfa meglio le tue esigenze?

Quale stile yoga soddisfa meglio le tue esigenze?

Con la sua crescente popolarità, lo yoga sta guadagnando nuovi seguaci. Molti si uniscono al movimento yoga per aumentare la loro forma cardiovascolare, ma anche per aumentare il benessere generale.

Per gli entusiasti del fitness tra noi, lo yoga potrebbe ancora sembrare troppo gentile per sfidarli. Tuttavia, in realtà dipende molto dai tipi di yoga che pratichi. Lo yoga può essere un ottimo allenamento anche per chi è in forma, oppure può creare un ottimo equilibrio con altri sport e discipline molto richiesti.

Diversi stili di yoga possono essere ottimi strumenti per aumentare la resistenza, la forza e la consapevolezza del corpo per coloro che desiderano migliorare la propria forma fisica complessiva. Altri tipi di yoga possono calmare e rilassare per alleviare lo stress. E questa è solo la punta dell’iceberg quando si tratta di cosa può fare lo yoga per la tua salute generale.

Ma come fai a sapere quali stili di yoga sono adatti per la pratica?

Yoga Styles 101: I 3 principali tipi di yoga e i loro effetti sul sistema nervoso autonomo

Ci sono innumerevoli stili di yoga in questi giorni. Tutti questi stili, tuttavia, possono essere paragonati a uno dei tre stili di yoga discussi in dettaglio di seguito:

  • Hatha Yoga
  • Vinyasa Yoga
  • Yin Yoga

Quando discutiamo di questi tre principali tipi di yoga, li distinguiamo principalmente in base al loro livello di attività. E, quindi, la loro influenza sul nostro sistema nervoso autonomo (ANS). La nostra ANS governa tutti i sistemi involontari del corpo (come la circolazione sanguigna, la digestione, l’equilibrio ormonale e il sistema immunitario). È costituito da due sottosistemi:

  • Il sistema nervoso simpatico (SNS), che prepara il corpo all’azione e allo stress (“lotta o fuga”)
  • Il sistema nervoso parasimpatico (PNS), che regola tutte le funzioni regolari per la crescita e la guarigione del corpo (“riposo e rigenerazione”)

La maggior parte degli stili di yoga stimola principalmente la risposta “riposo e rigenerazione” (PNS) o la risposta “lotta o fuga” (SNS). Alcuni tipi di yoga stimolano ugualmente entrambi questi reparti del nostro sistema nervoso autonomo.

Quindi, diamo uno sguardo più dettagliato a questi tre principali tipi di yoga e ai loro effetti.

I principali vantaggi di Hatha Yoga:

Hatha Yoga è lo stile più antico di questi tre ed è spesso considerato alla base di tutti gli stili di yoga esistenti oggi. È una pratica per purificare e controllare il corpo fisico. E come risultato di queste pratiche, inizi anche a ottenere il controllo della mente.

L’Hatha Yoga Pradipika, compilato da Swami Svatmarama nel XV secolo d.C., sottolinea l’importanza della pratica degli asana al fine di migliorare la salute fisica. Swami Svatmarama parla anche di come influenziamo le energie solari (yang) e lunari (yin) nel corpo in Hatha Yoga, bilanciandole per una maggiore salute e sviluppo spirituale.

Hatha Yoga offre molti vantaggi diversi:

1. Riequilibra il nostro sistema nervoso autonomo

Il nostro sistema nervoso ha bisogno sia degli stati di attivazione, del “combattimento o fuga” (sistema nervoso simpatico) sia del “riposo e rigenerazione” (sistema nervoso parasimpatico).

Un sistema nervoso squilibrato è molto comune nella nostra società moderna. Alcuni di noi trascorrono la maggior parte del tempo nello stato SNS eccitato, mentre altri sono “intrappolati” nello stato PNS depresso e svogliato.

Durante una pratica Hatha Yoga, passiamo attraverso un ciclo di esercizi e posture che accelerano il sistema nervoso e quindi frenano di nuovo il sistema nervoso, dandogli un allenamento completo.

Attraverso l’alternanza di asana stimolanti con posture di rilassamento come Savasana (Corpse Pose), insegniamo ai nostri corpi a passare facilmente da uno stato del sistema nervoso all’altro. Ciò si traduce in un maggiore equilibrio interiore e armonia e una migliore salute generale.

2. Mantiene la colonna vertebrale giovane

“Sei giovane quanto la tua colonna vertebrale è flessibile” è un’affermazione comune nel mondo dello yoga. E gli studi medici stanno iniziando a confermare questa antica saggezza.

In Hatha Yoga, diamo grande enfasi al movimento della colonna vertebrale in una varietà di direzioni. Il movimento tra curve in avanti e curve in avanti, torsioni e allungamenti laterali massaggia i dischi intervertebrali e aumenta la loro capacità di assorbire i nutrienti dai tessuti circostanti.

Di conseguenza, è stato scoperto che i professionisti a lungo termine dell’Hatha Yoga in uno studio a Taiwan hanno dischi significativamente più sani e meno degenerati rispetto al gruppo di controllo.

3. Aumenta la resistenza e la forza complessive

Una pratica tradizionale di Hatha Yoga è impegnativa. Sposta i tuoi limiti in termini di resistenza, forza, flessibilità e coordinazione.

In Hatha Yoga, anche se ci sono posture di rilassamento a intervalli regolari (che potrebbero renderlo facile), i saluti al sole, esercizi di rafforzamento della forza, inversioni e bilanciamento del braccio creano una grande varietà nella pratica per aumentare la resistenza e la forza complessive.

I principali vantaggi di Vinyasa Yoga:

Le pratiche dinamiche e spesso piuttosto vigorose di oggi hanno origini con il leggendario insegnante di insegnanti: Sri Krishnamacharya. Era l’insegnante di K. Pattabhi Jois, che divenne una leggenda a metà degli anni ’70 con la serie Ashtanga Vinyasa.

La serie primaria Ashtanga, a sua volta, divenne il modello per molte lezioni di Vinyasa e Power Yoga. Laddove la serie primaria di Ashtanga è fissata come una coreografia, Vinyasa Flow offre molta più libertà. Un elemento comune di Vinyasa Yoga è che miriamo a passare da una postura all’altra con transizioni fluide.

Vinyasa Yoga ha anche molti vantaggi:

1. Migliora la resistenza fornendo un allenamento cardiovascolare

Generalmente, durante una pratica del Vinyasa Flow, ci troviamo in uno stato attivato dal sistema nervoso simpatico (SNS).

Mentre usiamo i nostri muscoli, la nostra respirazione e la frequenza cardiaca aumentano e alleniamo la nostra resistenza e il sistema cardiovascolare. Durante Vinyasa, in genere manteniamo uno stress costante e moderato sul nostro cuore e sul sistema respiratorio.

C’è molta più libertà in Vinyasa Flow. Potrebbero esserci alcune brevi fasi per riprendere fiato, ma la maggior parte delle volte continuiamo a muoverci (con la frequenza cardiaca e la frequenza respiratoria al di sopra del livello di riposo). Pertanto, la pratica regolare di stili di yoga dinamici come Vinyasa aumenterà la tua capacità di sostenere uno sforzo fisico e mentale prolungato. Questo in pratica si riduce all’aumento del livello di forma fisica.

2. Aumenta la forza degli arti e del core

La natura attiva e dinamica di una pratica di Vinyasa Yoga tonificherà gambe, braccia e nucleo. Questo è un beneficio ampiamente acclamato di questi tipi più dinamici di yoga, in quanto di solito includono una grande varietà di affondi, pose di guerrieri e chaturanga dandasanas (flessioni yogiche).

La maggiore forza di base può anche aiutare a migliorare la postura e il controllo generale del corpo.

3. Aumenta il metabolismo

Attraverso l’aumento del tono muscolare (come in qualsiasi esercizio convenzionale), Vinyasa Yoga tende ad aumentare il metabolismo del professionista, il che può causare perdita di peso.

I principali vantaggi dello Yin Yoga:

Lo Yin Yoga è uno stile di yoga abbastanza nuovo, fondato da Paulie Zink negli anni ’80. È uno stile incentrato sull’aspetto yin del taoismo. Questo stile enfatizza le posture più delicate, calmanti e supportate e vengono mantenute per un lungo periodo di tempo (di solito circa 3-5 minuti).

L’obiettivo è quello di sollecitare delicatamente i tessuti connettivi nelle aree interessate. A differenza dello Yoga riparatore, lo Yin Yoga non è necessariamente facile.

Lo Yin Yoga offre anche molti vantaggi:

1. Aumenta la flessibilità rilasciando la fascia profonda

La fascia profonda è costituita da tessuto connettivo fibroso denso. Circonda tutti i componenti del corpo: muscoli, tendini, legamenti, cartilagine, ossa, nervi e vasi sanguigni. C’è anche una fascia che sospende gli organi all’interno delle loro cavità e li avvolge in strati di tessuto connettivo, che si chiama fascia viscerale.

Lo Yin Yoga stimola e rilascia queste fasce e beneficiamo di un effetto terapeutico chiamato rilascio miofasciale. Le tensioni accumulate per lungo tempo vengono rilasciate, il tessuto cicatriziale viene scomposto e rilasciato e i muscoli imparano a rilassarsi nuovamente nel loro stato naturale.

Ciò porta a una migliore postura, alla riduzione delle lesioni cronicamente ricorrenti e a una migliore mobilità articolare.

2. Attiva il sistema nervoso parasimpatico

Quando la nostra respirazione è calma, i nostri muscoli si rilassano, il battito del cuore a un ritmo piacevole e la nostra mente stabile, il nostro sistema nervoso entra nella sua modalità di “riposo e rigenerazione” (ovvero l’attivazione della PNS).

In questo stato del sistema nervoso, il corpo ha tempo ed energia per riparare e guarire se stesso, digerire ed eliminare correttamente e assicurarsi che tutti i sistemi siano in buon equilibrio. Essere in questo stato regolarmente e per periodi prolungati è incredibilmente importante per garantire una salute duratura. Nello Yin Yoga, la maggior parte delle posture viene mantenuta stabilmente per circa cinque minuti.

A causa di uno stile di vita frenetico e frenetico, molti di noi non sono in grado di ottenere una dose adeguata di PNS ogni giorno e il nostro corpo (e la mente) inizia a consumarsi più rapidamente e alla fine potrebbe rompersi con malattia o esaurimento. Durante le lunghe soste nello Yin Yoga il battito del nostro cuore è più lento e ci concentriamo sul respiro. Questo calma le nostre menti. Entriamo in uno stato di attivazione della PNS e permettiamo al nostro corpo e alla nostra mente di riposare, ringiovanire e guarire.

3. Aumenta la nostra capacità di affrontare il disagio

Nello Yin Yoga, la maggior parte delle posture viene mantenuta stabilmente per circa cinque minuti. Ciò che inizialmente sembra facile, diventa molto più difficile dopo uno o due minuti di attesa.

Quando pratichiamo lo Yin Yoga, seguiamo due principi importanti:

Non mantenere la posa oltre l’80% della tua capacità. Quindi inserisci la posa al massimo e poi indietro di almeno il 20% e sostenere il tuo corpo con un blocco, un sostegno o un cuscino per rimanere in una “zona Yin”. Provi disagio, ma nessun dolore “rosso”. Lo Yin Yoga non è pigro o rigenerante, anche se è molto lento e utilizza molto supporto. L’idea è di sollecitare i nostri tessuti per stimolarli e riequilibrarli. Pertanto, durante una lezione di Yin Yoga ti troverai di fronte a un disagio e imparerai a sopportarlo, usando il respiro e la concentrazione mentale

Quindi, quali tipi di yoga si adattano meglio alle tue esigenze di fitness?

Se sei un appassionato di fitness o segui una certa disciplina sportiva a livello agonistico, potresti trovare il massimo equilibrio dallo Yin Yoga o dalle pratiche delicate di Hatha Yoga. Oppure, se stai cercando di aumentare la tua forma fisica e la tua forza, Vinyasa Yoga potrebbe darti i risultati più veloci.

Ma, se conduci una vita frenetica e vuoi aumentare la tua forma fisica, la tua forza e flessibilità, Hatha Yoga ti darà alcuni aspetti yin per rilassarti e un po ‘di energia yang per allenarti e metterti in forma. Oppure puoi scegliere di fare entrambe le pratiche Vinyasa Yoga e Yin Yoga ogni settimana.

Tuttavia, tieni presente che tutte le lezioni di yoga dipendono molto dall’insegnante che insegna e da come strutturano e guidano la lezione. È possibile che una lezione di Yin sia molto stressante e una lezione di Vinyasa sia molto rilassante e facile.

Ma la panoramica di cui sopra dovrebbe darti un’idea delle classi adatte per te. E se il tempo lo consente, potresti anche combinare stili per un maggiore equilibrio e sfida!

Questo è un nuovo post e per l’articolo originale, visitare YogiApproved.com

Circa l’autore


Kalyani Hauswirth-Jain è insegnante senior e direttore creativo presso l’Arhanta Yoga Ashrams dal 2013. È istruttrice principale per 200 ore di formazione per insegnanti di yoga, 300 ore di formazione per insegnanti di yoga e una varietà di corsi di 50 ore come Yin Yoga e Vinyasa Yoga, da oltre otto anni.

Ha anche scritto il libro acclamato a livello internazionale Hatha Yoga per insegnanti e professionisti: una guida completa al sequenziamento olistico .

Subscribe now to receive our series of short e-books

Our E-books

Subscribe to our mailing list and receive a series of short e-books