Introduzione alla storia e ai benefici dello Yin Yoga

Lo Yin Yoga è uno stile di yoga che è diventato incredibilmente popolare. Durante la pratica dello Yin Yoga, le posizioni vengono tenute per un tempo piuttosto lungo che va generalmente da 3 a 5 o più minuti. Quando si tiene una posizione per un periodo di tempo così lungo, si stirano i tessuti profondi del corpo come i tendini, la fascia, i legamenti e altri tessuti connettivi. Questa modalità incrementa soprattutto la flessibilità e migliora la circolazione nelle articolazioni e in alcuni altri tessuti del corpo. Durante lo Yin Yoga, vengono utilizzate delle specifiche sequenze per stimolare particolari canali energetici, questi canali detti anche meridiani in medicina cinese, sono invece chiamati nadi in India. Durante la pratica dello Yin Yoga si cerca di mantenere l’attenzione all’interno del corpo ed uno stato meditativo. L’insegnante può scegliere di guidare gli studenti in uno stato meditativo ancora più profondo utilizzando quelli che vengono chiamati “Dharma talks”. Questi ultimi sono monologhi sul corpo, sulle posizioni o sulle nadi. L’insegnante può anche condividere storie sul buddismo o sulle proprie esperienze e conoscenze personali.

corso Yin Yoga

Yin e Yang

Per comprendere lo Yin Yoga è importante conoscere i concetti di Yin e Yang. Yin e Yang sono due forze opposte e complementari, che sono presenti in natura, ma anche nel nostro corpo e mente. Lo Yin, l’energia femminile, rappresenta la lentezza, il morbido, la passività e il freddo ed è associato all’acqua, alla terra, alla luna e alla notte. Lo Yang invece è l’energia maschile, rappresenta il veloce, il duro, l’attività e il caldo ed è associato  al fuoco, al sole e al giorno. Sebbene questi concetti siano opposti, essi sono complementari e dovrebbero essere sempre in equilibrio e armonia. Nello yoga è possibile vedere questa differenza nella pratica delle asana. Alcune posizioni sono passive ed attivano lo Yin, altre sono più dinamiche e attivano lo Yang.

Storia dello Yin Yoga

Lo Yin Yoga non è una pratica nuova, in quanto affonda le sue radici nell’antica pratica dello yoga. Questo stile fu introdotto in occidente negli anni ’70 da Paulie Zink, un campione di arti marziali e insegnante di Taoismo. Lui creò delle lezioni Yin Yang yoga, mettendo insieme asana e discipline diverse: Hatha Yoga, Taoismo e altre pratiche che sviluppò lui stesso. Questo stile prese il nome di ‘Yin Yoga’. Paul Grilley, un discepolo di Zink, iniziò a modificare lo Yin Yoga, usando la sua conoscenza di anatomia e di medicina cinese. Successivamente una studententessa di Grilley, Sarah Powers, sviluppò ancor più lo Yin Yoga, utilizzando la sua conoscenza dei sistemi dei meridiani e creò delle sequenze di Yin Yoga per stimolare l’energia che scorre nei canali energetici e per portare l’attenzione sulla respirazione.

Nello Yin Yoga originale di Zink, ci sono entrambe le qualità: attività e passività. Esso offre una combinazione di Yin e Yang. Grilley e Powers invece svilupparono questo stile dando molta più importanza alla parte passiva. La maggior parte delle posizioni vengono effettuate da seduti o da sdraiati e vengono tenute per lungo tempo. Questo è lo Yin Yoga come lo conosciamo oggi.

Yin Yoga e Hatha Yoga a confronto.

Ci sono varie similitudini tra lo Yin Yoga e l’Hatha Yoga, ma anche alcune significative differenze. Le asana infatti sembrano simili, ma spesso gli allineamenti e i benefici sono diversi e il nome delle asana può differire.

L’Hatha Yoga è una combinazione di Yin e Yang: alcune posizioni aiutano a riscaldare e attivare il corpo e i sistemi corporei, mentre altre aiutano a rilassare e a calmare corpo e mente. Il proposito dell’Hatha Yoga è di imparare a controllare la mente controllando il corpo.

Lo Yin Yoga invece ha il solo scopo di rilassare e calmare e non include una parte di lavoro Yang. Il proposito è rilassarsi completamente nella posizione. Più a lungo si mantiene la posizione, più è possibile lasciare andare le tensioni. Di conseguenza nello Yin Yoga si lavora sui tessuti profondi come i tendini, la fascia e i tessuti connettivi.

Entrambi gli stili hanno lo scopo di creare pace interiore e uno stato meditativo della mente, sebbene con approcci differenti.

 

Se volete conoscere di più sullo Yin Yoga seguite un corso di formazione insegnanti  Yin Yoga all’Arhanta Yoga ashram in Olanda. Oppure seguite un corso di formazione insegnanti Hatha Yoga nei nostri ashram in Olanda o in India per conoscere di più circa l’Hatha Yoga Classico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *